DNA TRA UOMO E NATURA DNA BETWEEN HUMAN AND NATUR 

NYC ONISHI PROJECT 

There is an harmonious relationship between biological rhythms and cycles in the Cosmos: the rhythm between heart and breath is the same that exists between the sun and planetary motions…

If it would be a full awareness of the silent harmony of this BOND OF LOVE, it would not be so hard to feel a deep respect for Earth, and work in order to keep a healthy, sacred relationship between Human being and the Universe.

Between man and woman, between man and man, between woman and woman.

Between folk and folk, between religion and religion, between you and me…

Between iron and gold.

In this work, the golden thread takes the shape of the spiral movement of the blood flow, directed to the center, towards the HEART.

The DNA is GOLD.

LOVE is the sacred element sealed inside the life.


Esiste un rapporto armonico tra ritmi biologici e cicli presenti nel cosmo: il ritmo tra battito cardiaco e respiro è lo stesso che c’è tra sole e moti planetari…

Se ci fosse la piena consapevolezza della silenziosa armonia di questo LEGAME D’AMORE, non sarebbe così difficile nutrire rispetto profondo per la terra, operare per mantenere in salute il sacro rapporto tra uomo e universo.

Tra uomo e donna, tra uomo e uomo, tra donna e donna.
Tra popolo e popolo, tra religione e religione, tra te e me…
Tra ferro e oro.
In questo mio lavoro, il filo d’oro prende la forma del movimento a spirale del flusso sanguigno, si dirige al centro, al CUORE.

Il DNA è ORO. 
AMORE è l'elemento sacro custodito nella vita stessa.

IL SEME È SACRO  

PROJECT: TREES? YES PLEASE!

 

Il ferro vuol parlare delle profondità della terra, madre di ogni albero.

Il seme della vita.

L’oro esprime l’elemento divino custodito nella vita stessa.

 

È un processo quello di cui parlo, dal seme al frutto, dove l’atto di trasformazione è la chiave di lettura.

Al centro il filo di seta tesse la trama simbolica della vita stessa.

Voglio suscitare in chi osserva un attimo di meraviglia, un attimo di stupore di fronte alla bellezza della Natura, che sembra custodire in silenzio una saggezza espressa nelle sue svariate forme, le forme dei semi…

 

l seme porta in sé un impulso verso il futuro.

Il seme è sacro, il seme è oro.

 

INTERVISTA a Stefania Bertini sul senso dell’opera e significato del progetto TYP:  https://www.facebook.com/BertiniArte/posts/299306827087525

www.treesyesplease.com

ORO PORPORA E BLU DI PRUSSIA

LA PORTA DEL PARADISO ...OGGI  - MAIEMI ART FEIR 2016


Paradiso diventa il nome per definire un luogo ideale in cui l’evento accade,.

Lo spazio supera la fisicità ed entra nella sensibilità sottile di contenuti eterei.

Lievi percezioni trasparenti, presenti all’improvviso, attimi d’intimità, attimi di pura coscienza.

Istanti di meraviglia, talvolta accadono irripetibili, sempre nuovi e sempre coerenti col proprio essere.

Ma la porta come si apre?

Attraverso quello sguardo intensamente nero posso afferrare me stessa. 

Profondamente la luce.

Nasce un’attitudine, un’attenzione sensibile.

L’incontro diventa un evento di forte potenziale spirituale. 

AL CENTRO DEL CUORE È IMPRESSA LA PROPRIA IDENTITÀ SPIRITUALE
DOBBIAMO PASSARE DAL CENTRO PER CAPIRE.

PURPLE GOLD AND PRUSSIAN BLUE

THE GATE OF PARADISE…TODAY - MAIEMI ART FEIR 2016

Paradise becomes the name of an ideal place in which the event occurs.

Space overcomes physicality and enters in to the subtle sensitivity of ethereal contents.

Subtle transparent perceptions, suddenly found, moments of intimacy, moments of pure consciousness.

Moments of wonder, sometimes happen unrepeatable, always new and always coherent with his own being.

But how can we open the door?

Through that intense black look I can catch myself.

Deeply light.

An attitude is born, a sensitive attention.

Meeting becomes an event of strong spiritual potential.

AT THE CENTER OF HEART IS IMPRESSED THE SPIRITUAL IDENTITY

TRA CIELO E TERRA

Si crea un'alternanza tra atmosfere esterne tratte dal mondo vegetale e atmosfere interiori, espresse come paesaggi dell'anima.

Il colore si manifesta tra realtà e percezione sensibile, realizzato attraverso un incontro tra pittura e fotografia.

BETWEEN EARTH AND SKY

 

On the painting there is an alternation between external atmosphere from the plant world and inner atmospheres, expressed as soul's landscapes.

The color is manifested between reality and sensible perception, realized through a meeting between painting and photography.

IL CUORE

Al centro del nostro organismo risiede il CUORE, il nostro organo vitale per eccellenza, definito anche organo spirituale.

Espansione e contrazione sono i due movimenti polari del nostro sangue, che si muove in una doppia direzione spiraliforme, non a caso sono gli stessi del SOLE, che come ogni stella prende vita grazie ad una contrazione nel suo nucleo ed una successiva accensione ed espansione.

La stessa dinamica si verifica durante ogni percorso biografico, tra introversione ed estroversione, alla ricerca di sé e alla scoperta del mondo.

Il cuore è l’organo del ritmo e dell’equilibrio, sede del nostro sentire, al centro tra pensiero e volontà. 

COEUR

Le mouvement est l'essence de l'élément vital, en constante métamorphose...
Notre cœur est le lieu spirituel par excellence, où le mouvement du sang de la périphérie du corps est dirigé vers le centre et du centre va a nourrir toutes les extrémités, les deux mouvements polaires en double spirale du sang, centrifuge et centripète, sont les archétypes du mouvement que l'individu réalise dans sa vie, à la recherche du mond et la recherche de lui-même...

TRA MINERALI E STELLE 

 

Quest’opera parla dell’uomo del suo essere al centro tra forze di natura terrena, con andamento rettilineo, e forze di natura cosmica verso l’alto, che si esprimono con dinamiche spiraliformi, l’essere umano vive sotto un influsso costante tra questi due poli.

Un antico simbolo del cuore, dato da due triangoli che si intersecano e s’incontrano al centro, si esprime in trasparenza come trama.

L’oro vuol parlare dell’elemento sacro custodito in ogni uomo.

 

Opera premiata: 5° premio per la categoria Mixed media alla X Biennale di Arte Contemporanea di Firenze 2015.

LABIRINTO

 

Nel labirinto non ci si perde

Nel labirinto ci si trova

Nel labirinto non si incontra il Minotauro

Nel labirinto si incontra se stessi

Kern

LABYRINTH  

 

In the labyrinth we don't lose

In the labyrinth we find 

In the labyrinth doesn't meet the Minotaur

In the labyrinth we find ourselves 

Kern

  • Twitter Classic
  • Facebook Classic